antimuffa naturale

La muffa è una problematica fastidiosa e dannosa. Infatti, la presenza di sgradevoli macchie sulle pareti della propria casa non danneggia solo l’estetica dell’abitazione, ma risulta pericolosa da diversi punti di vista. Intervenire per risolvere il problema alla radice è essenziale.

Oggi è possibile adottare delle soluzioni naturali contro la muffa, per prevenire o combattere uno dei maggiori nemici degli appartamenti, ma senza danneggiare l’ambiente e senza acquistare prodotti chimici e nocivi. Un grande passo in avanti verso un mondo sempre più sostenibile e green. Vediamo cos’è un antimuffa naturale e come utilizzarlo.

Antimuffa naturale per pareti

Quando il problema delle muffe si presenta, si pensa subito a come risolverlo utilizzando i tradizionali prodotti. È bene sapere che, affidandosi a classici detergenti artificiali, si va a creare un danno ambientale e non solo. Infatti, tali prodotti contengono innumerevoli sostanze nocive per l’ambiente e spesso dannose anche per gli esseri umani che ne entrano in contatto o che sono esposti.

Una buona opportunità per chi desidera assumere una visione sostenibile – senza rinunciare all’efficacia delle soluzioni artificiali – è un antimuffa naturale. La muffa è un nemico difficile da combattere, che tende a ripresentarsi dopo tempo anche una volta rimosso. Quindi, prima di comporre il mix naturale è essenziale individuare la causa dell’umidità e la sua provenienza, così da risolvere il problema alla radice; infatti, a seguito del mix naturale possono verificarsi nuovamente problematiche di muffa in quanto non si tratta di un metodo risolutivo definitivo.

Per realizzare un antimuffa naturale per pareti è necessario utilizzare:

  • 700 ml di acqua;
  • 2 cucchiai di acqua ossigenata;
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio;
  • 2 cucchiai di sale fino.

Si inizia sciogliendo la dose indicata di bicarbonato e sale nell’acqua e versando tutto nel flacone di un vaporizzatore spray. È necessario utilizzare uno strumento come questo per far sì che la soluzione si dissolva in modo uniforme e agisca con efficacia. Dunque, si procede aggiungere al mix creato anche la dose di acqua ossigenata e si agita delicatamente il vaporizzatore prima di iniziare

Ricordiamo che questo metodo naturale non è definitivo per la rimozione della muffa dalle pareti ma aiuta a attutire la creazione di nuove spore.

Prodotti antimuffa naturali

A seconda delle proprie esigenze e della zona colpita dalla muffa, si possono creare diverse soluzioni naturali. In generale, si parla di scegliere l’ingrediente principale del mix e di procedere diluendo lo stesso con dell’acqua o accostandolo ad altre componenti per una maggiore efficacia. 

In generale, la presenza della muffa sulle pareti della casa o sulla tappezzeria deriva dalla scarsa circolazione dell’aria nella stanza e dall’elevato tasso di umidità. Quando un appartamento ha le seguenti caratteristiche sarebbe bene procedere prevenendo la muffa e scegliendo dei detergenti idonei a compiere tale azione. Infatti, non sempre è sufficiente trattare il problema quando si presenta, ma potrebbe essere opportuno giocare d’anticipo.

Tra i migliori ingredienti per un antimuffa naturale si ricordano i seguenti:

  • alcool: mescolando 250 ml di alcool e 500 dl di acqua è possibile rimuovere la muffa dalla tappezzeria. Dopo aver immerso un panno nella soluzione, si procede sfregando lo stesso nella zona interessata;
  • succo di limone: si parla del più efficace antimuffa naturale. Spesso lo si abbina al sale per eliminare le macchie anche più ostinate da abiti e tendaggi:
  • aceto e bicarbonato: quando le macchie sono sulle pareti si può procedere vaporizzando una soluzione di aceto e bicarbonato. Mischiando una tazza di aceto, due cucchiai di bicarbonato e mezzo litro di acqua si ottiene il perfetto detergente antimuffa;
  • borotalco: viene utilizzato soprattutto per assorbire l’umidità e per eliminare la muffa dai libri. È necessario prima pulire le pagine e solo dopo spargere una piccola quantità del prodotto e lasciarla assorbire.

Antimuffa naturali per armadi e tappezzeria

Quando si nota della muffa sulla tappezzeria o sui vestiti, è necessario adottare qualche accortezza. Infatti – a seconda del materiale e del tessuto – è molto facile che scegliendo prodotti troppo aggressivi il prodotto si rovini e danneggi. Spesso il risultato che si ottiene scegliendo antimuffa artificiali è proprio questo: vestiti scoloriti, macchiati e usurati.

Il modo migliore per rimuovere la muffa dagli armadi e da ciò che questi contengono è utilizzare una soluzione di acqua e alcool o di sale e limone. In particolare, per trattare gli indumenti si procede creando una soluzione di acqua e alcool da vaporizzare delicatamente sui tessuti. Invece, per rimuovere la muffa dagli armadi si utilizzano sale e limone e si lascia agire il composto per diverse ore nella zona colpita, così da togliere tutte le tracce.

Antimuffa per muri interni: quali prodotti naturali scegliere

Per combattere la muffa sui muri in modo non definitivo si possono adottare soluzioni green e sostenibili. Anche in questo caso è possibile acquistare dei prodotti naturali, oppure creare in casa una soluzione adatta a risolvere il problema. Infatti, esistono in commercio anche dei prodotti spray realizzati utilizzando solamente ingredienti naturali, così da eliminare le tipiche sostanze nocive.

Ad esempio, si può scegliere di comprare un elimina muffa spray. Si tratta di un prodotto da applicare un paio di volte nel giro di mezz’ora per eliminare la muffa e rivedere la propria parete priva di macchie e aloni. Inoltre, questi prodotti sono anche in grado di coprire i cattivi odori, restituendo alla propria casa il fascino iniziale.

Soluzione naturale antimuffa a base di sali di potassio

L’antimuffa naturale a base di Sali di potassio è molto diffuso. Si tratta, infatti, di un prodotto naturale acquistabile in qualsiasi negozio per la cura della casa. Per un’elevata efficacia, si procede applicando il prodotto nell’area interessata e attendendo del tempo. Infatti, l’effetto non è immediato e la soluzione ha bisogno di agire per qualche ora. 

È bene sapere, però, che i Sali di potassio non sono in grado di sbiancare la parete, ma semplicemente di ridurne la muffa. Quindi, se si vuole anche migliorare l’aspetto di un muro colpito dall’umidità è necessario affiancare questo trattamento a un altro.

Noi di Murprotec lavoriamo al servizio dei nostri clienti trovando tutti i giorni le migliori soluzioni per contrastare l’umidità in maniera definitiva. Da oltre 60 anni un team di esperti nella cura della casa si impegna per soddisfare le esigenze dei consumatori e per realizzare delle soluzioni su misura, in base al tipo di muffa e a ciò che l’ha causata.

Fonti:

Umidità in casa?

Scopri la causa.